Che cos'è Windows?

Introduzione al sistema operativo Windows, in questo e nei tutorials di questa sezione vedremo definizioni, ruolo e funzioni del sistema operativo windows, come personalizzare windows, come personalizzare il desktop e molto altro.


Un computer può essere “nudo”: nel gergo dei tecnici significa che avete la macchina, tutti i circuiti elettronici, i cavi, la tastiera e gli schermi video, i dischi e i nastri, ma che su quella macchina non c’è nemmeno una riga di programma.

Avete quel che si chiama “hardware”: in inglese hardware vorrebbe dire “ferramenta”, e da solo un calcolatore è proprio soltanto un mucchio di ferraglia!

Perché senza nemmeno una riga di programma, senza nulla di quel che si chiama “software”, il computer non serve a niente!

I primi computer avevano solo i programmi preparati dagli utenti per le loro particolari applicazioni: il programma doveva essere scritto in modo che la macchina lo capisse subito, in modo che solo girando un interruttore contrassegnato con la parola ON e poi premendo un tasto marcato READ (cioè “leggi”), il computer cominciasse a leggere il nastro o le schede perforate, a seconda dei casi, e registrasse nella propria memoria tutto quel che stava leggendo.

Alla fine, premendo un altro tasto GO (cioè “vai! “) la macchina si metteva a eseguire il programma... fino a quando non trovava l’istruzione HALT, e allora si fermava.

Naturalmente i guai cominciarono non appena i programmatori si misero a scrivere i loro programmi in linguaggi diversi da quello “personale” della macchina.

Tutto questo richiedeva che davanti al computer ci fosse sempre un tecnico specializzato, un operatore, incaricato di fare questo particolare lavoro, e guai se qualcuno che non conosceva il computer altrettanto bene si azzardava a premere qualche tasto!

Per bravo che fosse l’operatore, tutte quelle operazioni sulla console portavano via un sacco di tempo: magari il programma veniva eseguito in pochissimi secondi, però erano necessari diversi minuti per predisporre la sua esecuzione... e qualcuno ebbe l’idea più ovvia.

Non poteva farle il computer stesso, tutte quelle operazioni preliminari?

Nacquero cosi i primi “sistemi operativi”; quegli esemplari molto semplici, veramente, si chiamavano “monitor”.

Un monitor era un programma che risiedeva sempre nella memoria del computer e “gestiva” il calcolatore in base ai comandi che riceveva dall’operatore: leggeva un programma in un linguaggio ad alto livello, ordinava al programma compilatore di tradurlo, scriveva in memoria centrale il programma in linguaggio di macchina, ne comandava l’esecuzione... insomma, rendeva molto più veloci le operazioni essenziali che l’utente voleva compiere.

Oggi, invece di un modesto monitor, su qualunque computer c’è un vero e proprio “sistema operativo”: è un programma che può essere anche molto complesso, e che semplifica enormemente la vita a chi usa quel computer.

Avete mai usato un personal? Allora avete avuto a che fare con il suo sistema operativo: sulla maggior parte dei personal se ne usa uno chiamato “Windows”.

Cominciate a incontrarlo nell’istante in cui accendete il calcolatore: vedete che sullo schermo compaiono informazioni del tipo “sto controllando la memoria”, “512 Kilobytes di RAM funzionano correttamente”, “l’unità disco funziona bene” e cosi via?

Tutte queste notizie ve le dà il “nucleo” del sistema operativo, che se ne sta perennemente in memoria (per sicurezza, di solito è scritto in una ROM o memoria di sola lettura, in modo da sopravvivere a tutti gli errori dell’utente...) e che comincia il suo lavoro controllando, logicamente, che il computer sia in grado di funzionare bene!

Da quel punto in avanti, ogni volta che voi date un ordine al computer, il sistema operativo vede se è il caso di intervenire. Volete scrivere sul dischetto? Il sistema operativo controlla che l’unità disco sia accesa, che il dischetto sia inserito e verifica anche che non ci siano guasti sulla superficie magnetizzata; si assicura che ci sia ancora spazio libero, poi aggiorna l’indice del vostro archivio in modo da essere sicuro di riuscire a ritrovare in futuro l’informazione scritta, scrive le informazioni secondo una maniera standard.

Che altro può fare un sistema operativo, magari più complesso? Può permettere di eseguire tanti programmi contemporaneamente: cioè, “sembra” che vengano eseguiti tutti nello stesso tempo... un programma verrà “sospeso” temporaneamente, mentre se ne esegue un altro, ma resta sempre li pronto, e appena possibile si riprende a eseguirlo.

Nello stesso modo, si può permettere a molti utenti di usare allo stesso tempo il computer... avendo ognuno l’impressione che sia al proprio esclusivo servizio.

Oggi non saremmo più capaci di usare un calcolatore che non fosse dotato di sistema operativo.

Se anche il nucleo di quello che “gira” sul nostro personal venisse cancellato, per qualche avvenimento disastroso, ci troveremmo in mano un mucchio di ferraglia cieca e sorda, e non sapremmo che farcene.

Perfino i computer “specializzati” che si dedicano a un lavoro soltanto, controllare il funzionamento di una centrale elettrica, ad esempio, o dare una mano ai piloti di un aereo, hanno un loro particolare sistema operativo che si incarica di eseguire tutti i vari compiti (tecnicamente, si chiamano “processi”) interrompendone uno, magari, perché c’è qualcosa di più urgente da fare, riprendendolo poi, assicurandosi che tutto vada bene…

I primi utenti di computer avevano una buona preparazione tecnica ed erano in grado di capire l’hardware e il software.

Sapevano gestire operazioni complesse e impartire senza difficoltà comandi complicati.

Quando il personal computer ha iniziato a rivolgersi a un pubblico più vasto, tuttavia, gli utenti hanno iniziato a incontrare delle difficoltà con il “computerese” e sono andati alla ricerca di applicazioni più semplici.

Per questo siamo giunti ai sistemi operativi moderni, come Windows 2000 e Windows XP.



Che cos'è Windows XP?

Breve tutorial di MC2 E-Learning su cos’è e quali funzioni svolge il sistema operativo Windows XP e quali sono le relazioni tra Windows XP e gli altri sistemi operativi Windows.

Che cos'è il multi-tasking ?

Breve tutorial di MC2 E-Learning sul multi-tasking cooperativo ed effettivo di windows. Vedremo come windows gestisce le applicazioni, i processi e i thread e da loro le priorità e l'assegnazione delle risorse macchina.

Come personalizzare il desktop di windows

Breve tutorial di MC2 E-Learning su cos’è il desktop di windows e come si possa personalizzarlo in modo da renderne più comodo e più veloce l'utilizzo.

Che cos'è il Desktop del PC

Breve tutorial di MC2 E-Learning sul Desktop di un Personal Computer

Il trucco segreto dei pc

Molti principianti del computer si chiedono quale sia il trucco segreto dei pc. Sapete qual è il vero trucco segreto dei pc? Leggete questo tutorial e lo saprete!



Sommario Tutorials



Dr.Maurizio Cucchiara

Amministratore unico
MC2 E-Learning S.a r.l.
Formazione per il Web
autore del corso:
"VBA Corso Base"
disponibile on line su questo sito
http://www.mc2.it/html/vba.html

Condividi sui social network:

Social buttons



Iscriviti al nostro
nuovissimo
canale Youtube!


Iscrivi al nostro canale Youtube



Potrai restare aggiornato
sui nostri più recenti
video-tutorial su:
Microsoft Access ed Excel
e molto altro...



Cerca sul web con Google:




NOVITA'!

'VIDEO TUTORIAL
DOWNLOAD AREA'

(Fai clic sull'immagine
qui sotto per vedere
una anteprima della
pagina di accesso)



L'accesso è riservato agli iscritti ai corsi on line www.mc2.it

Acquista anche uno solo
dei nostri corsi
per avere immediatamente
accesso alla
'Videotutorial Download Area': è facile, basta un clic:

http://www.mc2.it



Iscriviti alla newsletter: E' GRATIS! (?)

 Nome: (?)

 (?)

e-mail: (?)

 (?)

Newsletter:

formato preferito:

Microsoft Access (?)

Impariamo Excel e il VBA(?)

Internet "da zero"! (?)

Html (?)

Consiglio

(?) = Aiuto

Leggi qui la Informativa completa sulla privacy.