Logo Einstein grigio sfumato
e = m x c al quadrato

Esempi di Maschere con Microsoft Access

Breve tutorial di MC2 E-Learning sulle maschere di Access. Impariamo a costruire una maschera con Microsoft Access





Le Maschere costituiscono l'interfaccia primaria tra l'utente ed il DataBase di Access;

esse permettono di visualizzare, modificare, inserire, eliminare dati in maniera più facile (figura 1).

Non confondete l'oggetto 'Maschera' con l'oggetto 'Tabella'.

Innanzitutto che cos'è un oggetto?

Il concetto di oggetto è utilizzato in senso stretto dai programmatori, poichè ha a che fare con gli elementi di cui è costituito lo stesso windows e cioè linguaggi, librerie, classi, ecc.

Dal punto di vista dell'utente ordinario, un oggetto è qualsiasi elemento che windows gli presenta e con il quale lui può interagire (cliccandoci sopra, ad esempio)

Caratteristica comune di tutti gli oggetti (grafici e non) è quella di avere proprietà, metodi ed eventi.

Le proprietà sono caratteristiche statiche, come il nome, il colore di sfondo, la larghezza, l'altezza, la presenza di un bordo, ecc.

I metodi invece sono delle procedure, quindi insiemi di istruzioni sequenziali, che permettono ad un oggetto di "fare qualche cosa", ad esempio aprirsi, chiudersi, cambiare di posizione, visualizzare records, ecc. (ci si riferisce qui alle maschere)

Gli eventi, infine, e qui la cosa si fa interessante, sono delle azioni eseguite da un utente o da Access o da Windows stesso alle quali può essere associata una risposta programmata.

Eventi comuni degli utenti sono il 'click' del pulsante del mouse, lo spostamento del mouse e il rilascio del pulsante del mouse.

E' possibile utilizzare macro o moduli VBA (Visual Basic for Applications) per definire come Access deve rispondere quando si verifica uno di questi eventi.

Quindi qual'è la differenza tra una tabella e una maschera ?

La tabella è un oggetto che esiste e deve esistere per forza in qualunque database, a prescindere dal fatto che esistano maschere o report per presentare all'utente i dati.

La maschera è invece un oggetto grafico, costruito appositamente per fungere da interfaccia tra l'utente e i dati contenuti nella tabella. La sua presenza in un database è facoltativa e dipendente dallo sviluppatore.

Una maschera può anche prelevare i dati attraverso query, le quali a loro volta prelevano i dati dalle tabelle.

Le tabelle sono il serbatoio dei dati, le maschere sono finestre personalizzabili per poter interagire con i dati, ad esempio modificarli, eliminarli o aggiungerne di nuovi.

Le maschere possono essere aperte in modalità 'visualizzazione struttura', 'visualizzazione maschera' o 'visualizzazione foglio dati'.

Ecco la maschera 'Risultati' (in figura 1 in modalità 'visualizzazione maschera') in modalità 'visualizzazione struttura' (figura 2)

Da notare le diverse 'sezioni' nella quale è suddivisa la maschera: 'Intestazione maschera', 'Corpo' e 'Piè di pagina maschera' .

La sezione 'Corpo' mostra un record alla volta, su di essa sono presenti 3 tipi di 'controlli', un controllo 'etichetta' per visualizzare il nome di ciascun campo ed un controllo 'casella di testo' oppure 'casella combinata' per presentare i dati veri e propri relativamente a ciascun campo.

La stessa maschera può essere visualizzata in modalità Foglio Dati (figura 3).

Un database che contiene i record quotidiani di una società è utile solo se può essere mantenuto aggiornato e se si possono trovare velocemente le informazioni desiderate.

Anche se Microsoft Access è abbastanza facile da usare, immettere, modificare e recuperare informazioni nella visualizzazione Foglio Dati sarebbero noiose e inefficienti, ma quando si lavora nella visualizzazione Foglio dati ci sono molte possibilità di errori, soprattutto se devono essere immessi dettagli di transazioni complesse in molte tabelle correlate.

La soluzione a questo problema, e il primo nella conversione di questo database in un'applicazione di database, consiste nel creare e utilizzare maschere.

Perfezionare il "layout" della maschera

Le maschere prodotte dalle creazioni guidate privilegiano generalmente la funzionalità rispetto alla ricercatezza, ma è abbastanza semplice personalizzare il loro layout per adattarlo a qualsiasi esigenza.

Puoi aggiungere ed eliminare etichette, spostare etichette e controlli di testo, aggiungere loghi e altre immagini e migliorare in molti modi il layout delle maschere create automaticamente, per renderle più piacevoli e più facili da usare (figura 4).

Quando lavorate al layout di una maschera, occorre prestare attenzione alla forma del puntatore del mouse che cambia per indicare il modo in cui è possibile intervenire sull'elemento selezionato.

Poiché una casella di testo e la relativa etichetta a volte operano come un tutt'uno, occorre fare attenzione alla forma del puntatore prima di apportare qualsiasi modifica.

Una maschera è una visualizzazione organizzata e formattata di alcuni o tutti i campi di una o più tabelle o query e funziona interagendo con le tabelle del database.

I controlli di una maschera consentono di immettere nuove informazioni, modificare o rimuovere informazioni esistenti o ricercare informazioni. La finestra di dialogo rappresentata qui sotto è visualizzabile abilitando la relativa barra degli strumenti, facendo click sul menù 'Visualizza', 'Barre degli strumenti', 'Casella degli strumenti' (figura 5).

Le maschere di Access possono includere controlli etichetta che indicano agli utenti i tipi di informazioni richiesti oltre a controlli casella di testo nei quali gli utenti possono immettere le informazioni; possono anche includere una varietà di altri controlli, quali pulsanti di opzione e pulsanti di comando, che trasformano le maschere di Access in qualcosa di molto simile a una finestra di dialogo di Microsoft Windows o a una pagina di una creazione guidata.

Come per gli altri oggetti di Access, puoi creare le maschere manualmente o con l'aiuto di una creazione guidata. E preferibile creare manualmente, nella visualizzazione struttura, le maschere di spostamento e ausiliarie, come i pannelli comandi.

Le maschere basate su tabelle, invece, dovrebbero essere sempre create tramite una creazione guidata e poi perfezionate a mano, non perché sia difficile trascinare i necessari controlli caselle di testo in una maschera, ma perché è inutile farlo a mano.

Se facciamo click ad esempio sul controllo Pulsante di comando, parte automaticamente un'altra creazione guidata, la Creazione guidata Pulsante di comando, la cui finestra di dialogo è raffigurata in figura 6.

Notiamo che possono essere selezionate differenti categoria di azioni da associare al pulsante (o meglio al click che sarà eventualmente eseguito dall'utente sul pulsante di comando):

* Spostamento tra record (Trova record, Trova successivo, Vai a primo record, Vai a record precedente, Vai a record successivo, Vai a ultimo record)
* Operazioni su record (Aggiungi nuovo record, Annulla record, Duplica record, Elimina record, Salva record, Stampa record)
* Operazioni su maschere (Aggiorna maschera dati, Applica filtro maschera, Apri maschera, Apri pagina, Chiudi maschera, Modifica filtro maschera, Stampa maschera corrente, Stampa una maschera)
* Operazioni su report (Anteprima report, Invia report, Invia report a file, Stampa report)
* Applicazione (Chiudi applicazione, Esegui applicazione, Esegui Blocco note, Esegui Microsoft Excel, Esegui Microsoft Word)
* Varie (Composizione automatica, Esegui Macro, Esegui Query, Stampa tabella)

A ciascuna azione standard corrisponde un'icona preselezionata. E' sempre possibile aggiungere altre azioni, anche complesse, mediante l'utilizzo del Visual Basic for Applications (VBA)

Come esempio concludiamo la creazione guidata pulsante di comando selezionando 'Operazioni su maschere' e poi 'Chiudi maschera' (lo scopo è quello di inserire nella maschera, magari nella sezione 'Piè di pagina maschera', un pulsante per la chiusura della maschera).

L'icona selezionata da Access dovrebbe avere la forma di una porta di uscita con la freccia che ne indica la direzione.

Se ora facciamo click 1 sola volta sull'oggetto appena creato con l'autocomposizione e poi dal menù contestuale che appare facendo click con il pulsante destro del mouse, selezioniamo 'Proprietà', 'Evento', 'Su click', vediamo che agendo sul pulsantino con i 3 puntini posto sulla destra, si apre una casella combinata con elenco a scorrimento.

In prima posizione abbiamo sempre [Routine evento], quindi gli eventuali Nomi di Macro, già presenti nel database corrente (figura 7).

Se selezioniamo [Routine evento], viene aperta la finestra del VBA (Visual Basic for Application), la quale è raggiungibile anche dal menù 'Strumenti', quindi 'Macro' e infine 'Visual Basic Editor'. Vedete che la finestra si apre in corrispondenza del controllo 'Comando18' (casella combinata in alto a sinistra) e dell'evento 'Click' (casella combinata in alto a destra).

Agendo su queste 2 caselle combinate possiamo vedere tutti gli altri controlli presenti nella maschera (compresa la maschera stessa con il nome di 'Form') e tutti gli altri eventi (meglio: proprietà-evento) applicabili a ciascun controllo; ad esempio le proprietà-evento applicabili a controllo pusante di comando sono:

Click, DblClick (Doppio Click), Enter, Exit, GotFocus, KeyDown, KeyPress, KeyUp, LostFocus, MouseDown, MouseMove, MouseUp (vedere la Guida in Linea di Microsoft Visual Basic per i dettagli relativi)

Il codice contenuto tra 'Private Sub Comando18_Click' e 'End Sub' il quale è stato generato automaticamente dalla Creazione guidata pulsante di comando di Access, verrà eseguito ogni qualvolta l'utente farà click sul pulsante di comando di nome 'Comando18' (il nome può essere cambiato con qualsiasi altro pseudonimo, 'cmdEsci', per esempio).

E' possibile naturalmente intervenire manualmente sul codice e modificarlo a piacimento, allo scopo di aggiungere, eliminare o personalizzare qualsiasi comportamento della nostra maschera-applicazione (figura 8).

Nell'esempio il codice VBA non fa altro che chiudere la maschera corrente per mezzo dell'istruzione 'DoCmd.Close': le altre istruzioni hanno unicamente lo scopo di gestire gli eventuali errori e di visualizzarne il messaggio relativo (Err.Description)

Ed ecco infine (figura 9) come si presenterà all'utente la maschera 'Risultati' completa di Barra Navigazione Record e di pulsante di chiusura a piè di pagina maschera.



In questa sezione vedremo più in dettaglio i seguenti articoli:

Fare riferimento a sottomaschere in Access

Vediamo quali sono le regole per fare riferimento a oggetti sotto-maschera o sotto-report in Access.

Filtri su maschera con Access

Breve tutorial di MC2 E-Learning sui filtri su maschera di Access. Impariamo come applicare e rimuovere filtri su maschera in una maschera di Access sia manualmente che da codice VBA

Generatore di espressioni in Access

Che cos'è e come si usa il Generatore di espressioni di Access. Non si tratta di una creazione guidata ma di un programma di utilità che può essere impiegato per semplificare la creazione di query o di macro, quando occorra inserire riferimenti a formule

Maschera e sottomaschera con Access

Breve tutorial di MC2 E-Learning su maschere e sottomaschere di Access. Impariamo come si inserisce una sottomaschera in una maschera con Microsoft Access

Maschere e controlli con Access

Breve tutorial di MC2 E-Learning su maschere e controlli di Access. Impariamo ad inserire diversi tipi di controlli in una maschera con Microsoft Access

Query per maschere con Access

Breve tutorial di MC2 E-Learning sulla costruzione di query per maschere di Access. Impariamo come costruire delle query di selezione o raggruppamento per fare da base alle nostre maschere, oppure a basare la nostra maschera sui campi di più tabelle media

VBA e Maschere di Access

Breve tutorial di MC2 E-Learning sul VBA applicato alle maschere di Access. Impariamo come utilizzare il VBA per immettere dati in una maschera.


Tutorials su Microsoft Access


Home page MC2 E-Learning



Dr.Maurizio Cucchiara

Amministratore unico
MC2 E-Learning S.a r.l.
Formazione per il Web
autore del corso:
"Corso Base di Microsoft Access"
disponibile on line su questo sito
http://www.mc2.it/html/access.html





Condividi sui social network:

Social buttons



Iscriviti al nostro
nuovissimo
canale Youtube!


Iscrivi al nostro canale Youtube

Iscrivimi ora





Potrai restare aggiornato
sui nostri più recenti
video-tutorial su:
Microsoft Access ed Excel
e molto altro...


Cerca sul web con Google: