Logo Einstein grigio sfumato
e = m x c al quadrato

ADSL Ip Statico

Un indirizzo IP statico consente di sfruttare funzionalità avanzate di rete ma è sconsigliato a chi non ha le necessarie competenze perché aumenta il rischio di subire accessi indesiderati al vostro pc e ai vostri dati.




Molti provider nazionali offrono la possibilità di scegliere tra due differenti tipi di indirizzi IP, statico o dinamico. Detto che l’IP è il numero che permette di identificare qualsiasi computer in Rete, server o client che sia, entrambi i tipi di indirizzi offrono pro e contro.

L’IP dinamico viene fornito a ogni nuova connessione al web dal provider e dunque varia di volta in volta. Ciò non permette dunque di far sì che il nostro pc sia sempre rintracciabile in Rete, il che non è sempre un male, specie se si parla di sicurezza.

Hacker o pirati, infatti, hanno decisamente più di una difficoltà a raggiungere i vostri dati attraverso Internet se, per così dire, traslocate ogni volta che vi collegate alla Rete. Di contro, però, l’avere un IP dinamico non vi consente di installare un piccolo web server tra le pareti di casa per ospitare un sito in modo del tutto indipendente.

A questo proposito tenete però presente che la banda messa a disposizione da un normale abbonamento ADSL non sarà sufficiente per allestire un sito destinato a un elevato numero di accessi, ma al massimo a un piccolo sito personale, meglio se in puro HTML.

Inoltre, ricordatevi che per avere un IP statico occorre di solito pagare un extra nell’abbonamento. Questo perchè il numero di indirizzo IP di cui ogni provider di accesso è dotato è una risorsa limitata e quindi se ne dà uno solo a voi è chiaro che ne avrà 1 in meno da ruotare sugli altri che ne ottengono 1 diverso ogni volta che richiedono la connessione ad Internet.

Il fatto di possedere un IP statico o di un IP dinamico non ha nulla a che vedere con il tipo di connessione ad Internet, quindi in teoria sarebbe possibile collegare un pc dotato di IP statico alla rete del provider con un vecchio modem analogico a 56Kbit/sec.!

Logicamente è più comodo avere una connessione di tipo ADSL con un IP statico perchè non occorre impegnare una linea analogica e formare un numero urbano ogni volta che ci si vuole collegare ad Internet.

Uno dei motivi del successo delle connessioni ADSL risiede nel fatto che attraverso un solo accesso a Internet dì questo tipo si possono in realtà collegare al web fino a cinque computer contemporaneamente.

Una caratteristica di questo genere rende le connessioni ADSL particolarmente attraenti agli occhi, per esempio, dei responsabili informativi dei piccoli uffici.

Per questa ragione alcune offerte di abbonamento al posto del tradizionale modem USB o ethernet offrono in noleggio un router.

Per mezzo di questo dispositivo, infatti, si può condividere l’accesso alla Rete tra più pc, anche se è bene chiarire che la quantità di banda a disposizione non varia e che quindi i 640 Kb/sec o qualunque sia la velocità massima di download di cui disponete per contratto, sarà divisa tra tutti i sistemi collegati in rete.

Un altro motivi per cui si potrebbe desiderare un IP statico, oltre che a esporre un proprio server sulla Rete, potrebbe essere semplicemente quello di voler accedere al vostro pc di casa o dell'ufficio quando siete lontano da casa.

A tal proposito c'è una funzionalità di Windows XP che si chiama "Condivisione desktop remoto" e che consente ad altri utenti di connettersi in remoto al proprio pc, la quale utilizza il protocollo RDC (Remote Desktop Control) di Microsoft, seriamente sconsigliata ai neofiti!

Se non possedete approfondite conoscenze sul sistema di protezione e autenticazione di Windows, sui firewall e sui protocolli di comunicazione, il gioco non vale la candela perchè se abilitate il remote desktop potreste compromettere seriamente la sicurezza del vostro pc.

Per gli utente esperti al contrario, la possibiltà di raggiungere il proprio pc da qualunque angolo del mondo digitando semplicemente un indirizzo IP rappresenta naturalmente un vantaggio, in presenza di 2 presupposti: che l'indirizzo IP sia statico e che siano in esecuzione nella memoria del pc degli appositi programmi che, una volta stabilita la connessione a livello di protocollo IP, sappiano poi quali cose potete fare a distanza.

Infine da non dimenticare che l'eventuale firewall non blocchi la porta utilizzata dal protocollo RDC di Microsoft e, se avate un router "davanti" al vostro pc, siano correttamente impostate le regole di "port forwarding" sul vostro router onde consentire la effettiva raggiungibilità del pc dall'esterno.




Testare la velocità della propria ADSL

Mini guide per il consumatore on-line


Home page MC2 E-Learning



Dr.Maurizio Cucchiara

Amministratore unico
MC2 E-Learning S.a r.l.
Formazione per il Web
autore del corso:
"VBA Corso Base"
disponibile on line su questo sito
http://www.mc2.it/html/vba.html





Condividi sui social network:

Social buttons



Iscriviti al nostro
nuovissimo
canale Youtube!


Iscrivi al nostro canale Youtube

Iscrivimi ora





Potrai restare aggiornato
sui nostri più recenti
video-tutorial su:
Microsoft Access ed Excel
e molto altro...


Cerca sul web con Google: