Assicurazione casa

Assicurare la casa con una polizza globale: incendio, furto, responsabilità civile. In linea di massima, è consigliabile.

Farsi un'assicurazione sulla casa è un'ottima cosa, ma quali sono i rischi da assicurare?

Incendio (che include anche danni da acqua, scoppio, elettricità ed altri ancora); furto e responsabilità civile verso terzi (il classico vaso di fiori che cade dal vostro davanzale).

Sono i tre rischi - o meglio, le tre aree di rischio, visto che le garanzie sono più ampie di quello che fa pensare il nome - coperti dalle polizze globali abitazioni civili.

In linea di massima, si può dire che stipulare una buona polizza di questo tipo è consigliabile; si può sottoscrivere tutta la tripletta, ma anche una sola o due delle sue parti.

La responsabilità civile (RC) conviene proprio a tutti; l'assicurazione contro l'incendio a chiunque possieda una casa o sia in affitto; quella contro il furto - più cara - soprattutto a chi ha molti beni da proteggere.

Naturalmente è importante scegliere bene l'assicurazione casa.

Ci sono molti aspetti da tenere presenti: che estensione ha la polizza?

Che esclusioni prevede? Quali franchigie sono previste? E via dicendo.

Vediamo quali sono le clausole da osservare con particolare attenzione in un contratto di assicurazione sulla casa.

Copertura. L'insieme di tutte le garanzie prestate dall'assicurazione. Più è ampia, meglio è: significa che più danni sono coperti.

la copertura cambia molto tra assicurazioni: per esempio alla voce "eventi naturali" alcune compagnie includonosolo grandine e vento, mentre per esempio Commercial Union include trombe d'aria, tempeste, uragani, caduta di alberi.

A volte si può allargare la copertura pagando un sovrappremio.

Franchigia. Una parte del danno - espressa in una somma di denaro - che non vi verrà ri-
sarcita: per esempio se la franchigia è di 100 euro e il danno di 400 euro, ve ne verranno risarciti solo 300.

Lo scopert
o è sostanzialmente la stessa cosa, ma è espresso in percentuale.

Limite di risarcimento. La somma massima che la compagnia si impegna a pagarvi in caso di incidente per determinati beni o sinistri.

Per esempio per Fondiaria il limite di risarcimento per furto di denaro in contante è di 25 euro.

Regola proporzionale. Riduzione dei risarcimento quando il valore dei beni al momento dell'incidente è superiore al capitale assicurato.

Se il capitale assicurato (poniamo un quadro d'autore) è di 25.000 Euro, ma l'assicuratore scopre che il valore reale del quadro è di 40.000 Euro, il risarcimento verrà ridotto in proporzione.

La regola proporzionale non si applica se la formula di rsarcimento è "a primo rischio assoluto".

Scoperto. Una percentuale del danno da voi subìto che la compagnia non vi risarcirà.

Ad esempio se la polizza prevede uno scoperto del 10% e avete danni per 3000 Euro vi verranno liquidati solo 2700 Euro.

In pratica come la franchigia, ma quest'ultima è espressa in cifra assoluta.

Minimo di scoperto. Il minimo di scoperto peggiora ancora la situazione dell'assicurato: indica infatti la somma minima che deve rimanere a suo carico.

Se per esempio lo scoperto è del 10% con minimo di scoperto di 100 Euro, in caso di danni per 500 Euro la compagnia si trattiene ben 100 Euro (cioè più del 10%), perché 100 Euro è la somma minima che deve sempre rimanere a carico dell'assiurato.

Esclusione. Incidente non coperto dall'assicurazione. Un esempio tipico è quello relativo alle inondazioni.

Sovrappremio. Somma aggiuntiva da pagare oltre al premio normale per assicurarsi una copertura maggiore.




Come si legge una polizza assicurativa auto

Mini guide per il consumatore on-line


Home page MC2 E-Learning



Dr.Maurizio Cucchiara

Amministratore unico
MC2 E-Learning S.a r.l.
Formazione per il Web
autore del corso:
"VBA Corso Base"
disponibile on line su questo sito
http://www.mc2.it/html/vba.html

Condividi sui social network:

Social buttons



Iscriviti al nostro
nuovissimo
canale Youtube!


Iscrivi al nostro canale Youtube



Potrai restare aggiornato
sui nostri più recenti
video-tutorial su:
Microsoft Access ed Excel
e molto altro...



Cerca sul web con Google:






Iscriviti alla newsletter: E' GRATIS! (?)

 Nome: (?)

 (?)

e-mail: (?)

 (?)

Newsletter:

formato preferito:

Microsoft Access (?)

Impariamo Excel e il VBA(?)

Internet "da zero"! (?)

Html (?)

Consiglio

(?) = Aiuto

Leggi qui la Informativa completa sulla privacy.