I diritti per chi viaggia

Prima di partire per le vacanze è utile informarsi sulle garanzie e i diritti che la legge attribuisce al viaggiatore. Soprattutto è bene informarsi prima di recarsi alla vostra agenzia viaggi oppure prima di effettuare la prenotazione on line.

Agenzie e tour operator

Il contratto di viaggio

Quando decidete di fare una vacanza o un viaggio, e non volete organizzarvi da soli, vi rivolgete normalmente a un professionista del settore.

In questi casi usufruite di due attività, distinte ma connesse l’una all’altra: quella dell’agente di viaggi e quella dell’organizzatore di viaggi.

Effettuando quindi una prenotazione in agenzia per un viaggio organizzato scelto su un catalogo, si concludono due tipi di contratto:

• un contratto di intermediazione di viaggio con l’agente, che si impegna prima a illustrarvi tutte le possibilità offerte sui cataloghi dai vari organizzatori e poi a procurarvi, dietro pagamento del prezzo, il viaggio a pacchetto scelto oppure anche solo singole prestazioni (pernottamento, trasporto ecc).

L’agenzia è quindi normalmente un intermediario fra il turista e il tour operator e sarà dunque responsabile soltanto per i disagi che eventualmente derivino, ad es. , dal mancato invio della prenotazione all’organizzatore o dall’errata trasmissione di dati.

Qualora invece l’agenzia provveda a organizzare il viaggio (o non risulti dal contratto chi è l’organizzatore) sarà lei stessa ad assumersi nei confronti del turista le responsabilità e gli obblighi dell’organizzatore;

• un contratto di organizzazione di viaggio con il tour operator che ha predisposto il catalogo su cui si è scelto il soggiorno e che organizza materialmente la vacanza.

In un viaggio “a pacchetto” l’organizzatore sarà tenuto così a fornire al turista un insieme di prestazioni che comprendono il trasporto, il pernottamento, la ristorazione ed og
ni altro servizio descritto (escursioni, sport ecc.).

Sarà pertanto il tour operator a rispondere per ogni pregiudizio derivante al viaggiatore dal mancato adempimento alle prestazioni promesse o dallo svolgimento del suo incarico senza la normale diligenza richiesta.

Cosa dice la legge? Il contratto di viaggio, suddiviso nei due sottotipi sopra illustrati, è regolato da leggi speciali e in particolare dalla L. 1084/77 e dal D. Lgs. 111/95.

Tali provvedimenti impongono all’organizzatore e all’agente di viaggio il rilascio del documento di viaggio, sul quale devono essere specificati:

• destinazione, durata, data d’inizio e fine viaggio;
• estremi (cioè nome, cognome ed indirizzo) del venditore e dati che identificano l’autorizzazione regionale all ‘esercizio della attività;
• il prezzo complessivo (comprese le tasse di imbarco, sbarco, i diritti di soggiorno e tutte le spese a carico del viaggiatore); la quota in percentuale (non più del 25%) da versare al momento della prenotazione e la data entro cui pagare il saldo;
• l’agenzia deve avere un’assicurazione obbligatoria, nel contratto devono esserne indicati gli estremi (n. di polizza e compagnia assicuratrice);


• le caratteristiche, ben dettagliate, dei mezzi di trasporto che userete, delle strutture ricettive (albergo, residence, villaggio ecc.) che vi alloggeranno, dei pasti che vi verranno forniti, degli itinerari delle escursioni e delle visite che farete e di tutti gli altri servizi compresi nel pacchetto.

È possibile che tale documento di viaggio contenga solo una parte di queste indicazioni, rinviando alle condizioni generali di contratto contenute nel catalogo.

Le condizioni generali di contratto contengono tutte le clausole che regolano il rapporto con l’organizzatore. È quindi importante e indispensabile cercarle sul catalogo (in genere sono nelle ultime pagine e sono scritte con caratteri minuscoli) e leggerle attentamente.

Le condizioni generali di contratto dovrebbero essere firmate dal consumatore e qualora vi siano clausole vessatorie (ad esempio: penali a carico del solo consuma tore) esse possono essere inefficaci

Il contratto però si considera validamente concluso anche quando, pur non essendo stato firmato un vero e proprio impegno scritto, sia stato comunque corrisposto il prezzo.





Mini guide per il consumatore on-line


Home page MC2 E-Learning



Dr.Maurizio Cucchiara

Amministratore unico
MC2 E-Learning S.a r.l.
Formazione per il Web
autore del corso:
"VBA Corso Base"
disponibile on line su questo sito
http://www.mc2.it/html/vba.html

Condividi sui social network:

Social buttons



Iscriviti al nostro
nuovissimo
canale Youtube!


Iscrivi al nostro canale Youtube



Potrai restare aggiornato
sui nostri più recenti
video-tutorial su:
Microsoft Access ed Excel
e molto altro...



Cerca sul web con Google:






Iscriviti alla newsletter: E' GRATIS! (?)

 Nome: (?)

 (?)

e-mail: (?)

 (?)

Newsletter:

formato preferito:

Microsoft Access (?)

Impariamo Excel e il VBA(?)

Internet "da zero"! (?)

Html (?)

Consiglio

(?) = Aiuto

Leggi qui la Informativa completa sulla privacy.