Polizza fideiussoria

La garanzia aggiuntiva più diffusa è la fideiussione, o polizza fideiussoria con cui un soggetto, fideiussore, si obbliga personalmente verso il creditore (la banca) a garantire l’adempimento dell’obbligazione (il mutuo) del debitore (mutuatario).

A fronte di un finanziamento solidamente garantito da ipoteca di primo grado, le banche possono comunque richiedere l’acquisizione di ogni ulteriore garanzia ritenuta opportuna per la concessione del mutuo.

Occorre puntualizzare che le garanzie accessorie come la polizza fideiussoria non determinano automaticamente l’innalzamento della percentuale di concessione del mutuo,che resta l' 80% del valore o costo dell’immobile, ma sono finalizzate ad accresceme le garanzie di rimborso.

Altre garanzie alle quali solitamente si ricorre sono il pegno e la cessione dei crediti.

Norme della Fideiussione.

La fideiussione eventualmente prestata nel contratto di finanziamento è regolata dalle seguenti condizioni:

a) la fideiussione garantisce ogni somma dovuta dalla Parte finanziata alla Banca per capitale, interessi anche se moratori ed ogni altro accessorio, nonché per ogni spesa anche se di carattere giudiziario ed ogni onere tributario che derivano dal finanziamento;

b) il Fideiussore s’impegna a rimborsare alla Banca anche le somme – da essa incassate in pagamento di obbligazioni garantite – che dovessero essere restituite a seguito di annullamento, inefficacia o revoca dei pagamenti o per qualsiasi altro motivo. La fideiussione conserva la sua validità anche se la Banca ritenesse di aderire al concordato
giudiziale o stragiudiziale od alla cessione dei beni proposta dalla Parte finanziata;

c) le obbligazioni derivanti dalla fideiussione sono solidali ed indivisibili anche nei confronti dei successori o aventi causa;

d) nel corso della durata del finanziamento il Fideiussore non può recedere dalla propria garanzia, che rimane efficace fino al completo adempimento delle obbligazioni garantite;

e) la fideiussione garantirà anche le obbligazioni derivanti da eventuali rinnovi o proroghe totali o parziali del finanziamento, salvo che il Fideiussore non abbia comunicato per iscritto alla Banca, che non intende garantirle, almeno 15 giorni prima della scadenza originaria prorogata;

f) i diritti derivanti alla Banca dalla fideiussione restano integri fino a totale estinzione di ogni suo credito verso la Parte finanziata, senza che la Banca stessa debba promuovere un’azione legale contro la Parte finanziata, il Fideiussore o qualsiasi altro coobligato o Garante entro i termini previsti dall’articolo 1957 del codice civile, che si intende derogato;

g) su semplice richiesta scritta della Banca, anche in caso di opposizione della Parte finanziata, il Fideiussore deve pagare subito alla Banca quanto dovuto per capitale, interessi, spese, tasse ed ogni altro accessorio. In caso di suo ritardato pagamento, il Fideiussore deve pagare alla Banca gli interessi moratori nella misura e alle condizioni previste a carico della Parte finanziata. L’eventuale decadenza della Parte finanziata dal beneficio del termine si intenderà automaticamente estesa al Fideiussore;

h) se le obbligazioni garantite vengono dichiarate invalide, la fideiussione si intende estesa a garanzia dell’obbligo di restituzione delle somme comunque erogate;

i) se ci sono più fideiussori, ciascuno risponde per l’intero ammontare del debito, anche se le garanzie sono state prestate con un unico atto e l’obbligazione di alcuno di essi è venuta a cessare o ha subito modificazioni per qualsiasi causa e anche per remissione o transazione da parte della Banca;

l) la Banca effettua al Fideiussore ogni dichiarazione, comunicazione o notifica all’indirizzo indicato al momento della costituzione del rapporto o in quello comunicato successivamente per iscritto;

k) il Fideiussore autorizza espressamente la Banca a segnalare la propria fideiussione, se richiesto, alla società di revisione incaricata dalla Parte finanziata del controllo contabile e della certificazione dei propri bilanci.


La fideiussione è il contratto mediante il quale si costituisce a favore del creditore la garanzia personale un terzo, disciplinato dagli artI. 1936-1957 cod. civ.

La garanzia che viene assunta è personale, quanto il fideiussore risponde nei confronti del creditore con tutti i propri beni fino all’ammontare del credito garantito.

La fideiussione non attribuisce diritto di sequela, e perciò la garanzia vien meno se i beni del fideiussore sono trasferiti a terzi.

contratto viene stipulato fra chi assume la garanzia (fideiussore) e il creditore, restandone estraneo debitore garantito (debitore principale).

Dato il carattere accessorio della fideiussione, essa sussiste in quanto sia valida l’obbligazione principale, e
fideiussore può oppore al creditore tutte le eccezioni spettanti al debitore principale (salvo quella derivante dall’incapacità).

Il fideiussore è obbligato in solido con il debitore principale: il creditore potrà quindi rivolgersi per l’intero pagamento all’uno o all’altro a sua scelta, a meno che non sia stato pattuito il c.d. beneficio di escsissione: in tale caso il fideiussore potrà rifiutare il pagamento, eccependo che prima che a lui il creditore non si è rivolto al debitore principale, e risulterà tenuto al pagamento soltanto in caso di inadempimento di quest’ultimo.

La fideiussione può essere stipulata da più garanti, nel qual caso ciascuno di essi può anche richiedere, se la relativa clausola è stata espressamente pattuita, che la garanzia sia richiesta dal creditore soltanto per la sua parte.

Se il fideiussore paga, è surrogato nei diritti che il creditore aveva verso il debitore principale e in ogni caso ha azione di regresso nei confronti di costui, anche se il pagamento è avvenuto senza che questi fosse a conoscenza della fideiussione.

La 1. 17febbraio 1992 n. 154 ha modificato l’art. 1938 cod. civ., che già prevedeva la possibilità di prestare la fideiussione anche per una obbligazione condizionale o futura, imponendo la previsione, nel secondo caso, dell’importo massimo garantito.



Come scegliere il mutuo più conveniente

Mini guide per il consumatore on-line


Home page MC2 E-Learning



Dr.Maurizio Cucchiara

Amministratore unico
MC2 E-Learning S.a r.l.
Formazione per il Web
autore del corso:
"VBA Corso Base"
disponibile on line su questo sito
http://www.mc2.it/html/vba.html

Condividi sui social network:

Social buttons



Iscriviti al nostro
nuovissimo
canale Youtube!


Iscrivi al nostro canale Youtube



Potrai restare aggiornato
sui nostri più recenti
video-tutorial su:
Microsoft Access ed Excel
e molto altro...



Cerca sul web con Google:






Iscriviti alla newsletter: E' GRATIS! (?)

 Nome: (?)

 (?)

e-mail: (?)

 (?)

Newsletter:

formato preferito:

Microsoft Access (?)

Impariamo Excel e il VBA(?)

Internet "da zero"! (?)

Html (?)

Consiglio

(?) = Aiuto

Leggi qui la Informativa completa sulla privacy.