ATTENZIONE! ECCEZIONALE PROMOZIONE ESTIVA - SCONTO 50% SU TUTTI I CORSI MC2.IT - SOLO DAL 1 AL 31 AGOSTO 2014 (vedi colonna di destra)

Logo Einstein grigio sfumato
e = m x c al quadrato

Il prospetto di liquidazione del TFR

Vediamo che co'è e come si interpreta il prospetto di liquidazione del TFR (Trattamento di Fine Rapporto)




Il prospetto di liquidazione del TFR non è altro che un prospetto di dettaglio, elaborato dall'ufficio paghe di un azienda insieme alla busta paga TFR e di cui ne costituisce parte integrante, anche se non è obbligatorio per legge.

Lo scopo del prospetto riepilogativo del TFR è naturalmente quello di evidenziare nel dettaglio come si perviene agli elementi esposti nella busta paga TFR, in relazione soprattutto al diverso trattamento fiscale dei 2 periodi: quello antecedente la data del 31/12/2000 e quello successivo.

Qui sotto vediamo il prospetto di liquidazione del TFR che si riferisce al medesimo impiegato dell'industria edile cui si riferisce l'esempio della Busta paga TFR.

Poichè si tratta di una foglio a lettura facilitata di dimensioni superiori all'A4 (in effetti è quasi un A3), lo abbiamo 'diviso' in 2 parti, in modo da renderlo più leggibile (figura 1 - prima parte)


La parte di sinistra si riferisce al TFR POST 2000. Il dipendente è stato assunto il 1/1/1992 e si è dimesso in data 29/2/2004.

Il periodo POST 2000 corrisponde quindi ad ANNI 3 e mesi 2 (secondo rigo).

Nel terzo rigo è mostrato il CALCOLO dell'IMPORTO T.F.R. ANNO CORRENTE (il 2004), per cui abbiamo la retribuzione di GENNAIO (€ 4.517,07) che diviso per 13,5 fa € 334,50; la retribuzione di FEBBRAIO (€ 8.342,90) inclusi i ratei di mensilità aggiuntive, ferie e festività non godute, che diviso per 13,5 fa € 617,99.

In terza colonna viene mostrato anche l'imponibile previdenziale INPS poichè su questo verrà determinata la ritenuta FAP (Fondo Adeguamento Pensioni) aggiuntiva dello 0,50%.

Dalla quinta alla settima colonna (FONDO A.P., PERCENT. e RIVALUT.) vengono evidenziate le rivalutazioni ISTAT del fondo TFR AL 31/12/2003 corrispondenti ai mesi di gennaio e di febbraio 2004, ottenute moltiplicando appunto il FONDO AP (Anno Precedente) rispettivamente per 0,371305 e per 0,619458.

Gli importi delle 2 righe non si sommano ma si ritiene soltanto l'ultimo (in questo caso febbraio 2004) perchè l'aliquota ISTAT di febbraio (0,619458) si riferisce al periodo 1/1/2004 - 29/2/2004.

L'importo della rivalutazione relativo all'anno corrente, il 2004, è quindi quello evidenziato con il numero 3 (TRE CERCHIATO), è pari a € 194,51 e corrisponde alla voce di paga 3001 ('RIVALUTAZIONE LORDA TFR AC') della busta paga TFR (testa).

A questo punto viene operata la trattenuta IRPEF dell'11% su quest'ultimo importo, quindi € 194,51 x 11% = € 21,39.

Quest'ultima trattenuta corrisponde alla voce di paga 3002 ('IMPOSTA 11% SU RIV.A.C.') della busta paga TFR (testa). L'importo infatti è contrassegnato con il 5 ('CINQUE CERCHIATO').

Sottraendo l'imposta dalla rivalutazione lorda otteniamo la rivalutazione netta (A) per l'anno corrente (€ 194,51 - € 21,39 = € 173,12).

L'importo invece indicato come RIVAL.NETTA A.P. (D), di € 2.026,02 e contrassegnato con il numero 4 ('QUATTRO CERCHIATO') corrisponde alla voce di paga 1337 (FONDO RIVALUTAZIONE T.F.R.) della busta paga TFR (testa).

Quest'ultimo rappresenta la rivalutazione maturata dal 1/1/2001 fino al 31/12/2003 al netto dell'imposta 11% già trattenuta e versata.

Procediamo con la sezione successiva del PROSPETTO di LIQUIDAZIONE del TFR parte sinistra TFR POST 2000, quella relativa al calcolo del T.F.R. ANNO CORRENTE.

Il TFR accantonato per l'anno corrente (2004) è pari a € 952,59 e si ottiene sommando gli importi accantonati per GENNAIO e FEBBRAIO, evidenziati più sopra.

A questo punto occorre portare in diminuzione il contributo dello 0,50% (FAP aggiuntivo) di cui abbiamo già parlato, che è pari quindi a € 16.156,00 (Imponibile INPS) x 0,50% = € 80,78.

Successivamente viene riportato l'accontamento TFR per il periodo 1/1/2001 - 31/12/2003 al netto delle rivalutazioni, che è pari a € 9.439,25.

Quest'ultimo importo è stato determinato periodicamente nello stesso modo che si è visto per il TFR dell'anno in corso e cioè dividendo per 13,5 la retribuzione annua dovuta (RAD) a detraendo il contributo aggiuntivo FAP dello 0,50%.

Il TFR LORDO POST 2000 è quindi pari a € 952,59 - € 80,78 + € 9.439,24 = € 10.311,06 ed è pari alla voce di paga 1351 (T.F.R. POST 2000) della busta paga TFR (sezione testa), contrassegnato con il numero 2 ('DUE CERCHIATO').


Veniamo ora alla parte centrale, quella relativa al calcolo dell'IRPEF (figura 2).

Nel caso del TFR maturato dopo il 1/1/2001, l'importo lordo del TFR corrisponde all'imponibile, che resta quindi nel nostro caso di € 10.311,06.

Spetta invece una detrazione d'imposta in cifra fissa e commisurata al periodo di anzianità a decorrere dal 1/1/2001: l'importo della detrazione, uguale per tutti, è di € 61,97 annue ovvero € 5,16 mensili, nel nostro caso abbiamo 3 anni e 2 mesi (dal 1/1/2001 al 29/2/2004) quindi 38 mesi x € 5,16 = € 196,25

Questo importo è riportato più in basso (vedi barra verticale di collegamento).

Per giungere alla determinazione dell'imposta ci servono ora 2 parametri, il primo è il Reddito di Riferimento e il secondo è l'aliquota da applicare.

Per calcolare questi 2 parametri occorre fare riferimento all'intera durata del rapporto, che è di 12 anni e 2 mesi (146 mesi) e all'importo del TFR e delle anticipazioni complessive.

Il reddito di riferimento viene calcolato a partire dalla formula e relativo sviluppo evidenziati nella figura sottostante e servirà come base anche per la tassazione del TFR ANTE 2001 (parte destra del PROSPETTO DI LIQUIDAZIONE DEL TFR).
Il Reddito di Riferimento (RR) (figura 3) nel nostro esempio ammonta a € 29.831,67 ed è quindi una diretta funzione sia dell'importo complessivo del TFR che della durata del rapporto.

Lo scopo di RR è unicamente quello di permettere la determinazione dell'aliquota da applicare all'imponibile TFR per ottenere l'imposta lorda.

Per determinare l'aliquota si deve prendere la tabella degli scaglioni e delle aliquote IRPEF con riferimento all'anno 2004, decidere in quale scaglione viene a 'cadere' il nostro Reddito di Riferimento e quindi calcolare l'imposta lorda in base alla tabella e infine moltiplicare il risultato per 100 (vedi figura 4).


L'aliquota da applicare è pari quindi al 26,04 %. Questa aliquota va applicata sia all'imponibile POST 2000 sia a quello ANTE 2001.

Torniamo ora alla parte di sinistra del PROSPETTO LIQUIDAZIONE TFR (ultima parte in basso).

Applicando l'aliquota del 26,04% all'Imponibile di € 10.311,06 otteniamo una imposta lorda di € 2.685,00.

A questo punto applichiamo la detrazione precedentemente calcolata, che era di € 196,25 ed otterremo quindi una IRPEF NETTA di € 2.488,75.

Attenzione! L'importo appena trovato si riferisce soltanto alla parte di TFR relativa al periodo 1/1/2001 - 29/2/2004.

Occorre ancora calcolare l'IRPEF dovuta sul TFR relativo al periodo dal 1/1/1992 (data di assunzione) fino al 31/12/2000, che è lo scopo della parte di DESTRA del PROSPETTO.

Sommando le 2 IRPEF LORDA (entrambe contrassegnate con il numero 10 o 'DIECI CERCHIATO'), otterremo l'importo di € 6.953,59 corrispondente alla voce IRPEF NETTA della Busta paga TFR (vedi nr.10).

Passiamo ora all'analisi della parte DESTRA del PROSPETTO DI LIQUIDAZIONE DEL TFR (figura 5).

Adesso tutto è più facile perchè disponiamo già sia del Reddito di Riferimento che dell'aliquota da applicare, ci manca soltanto una cosa: la determinazione dell'abbattimento o deduzione da operare direttamente sull'imponibile.

La quota di TFR lordo è pari a € 19.934,94 e corrisponde naturalmente alla voce di paga 0220 ('TRATT.FINE RAPPORTO ANTE 2001') contrassegnato con il numero 1 ('UNO CERCHIATO') nella Busta paga TFR.

Questa volta l'imponibile non è pari all'importo lordo, ma a quest'ultimo meno l'abbattimento o deduzione.

La deduzione spetta soltanto per i periodi antecedenti il 31/12/2000 ed è pari a € 309,87 (le vecchie 600.000 Lire) annue o € 25,82 mensili in cifra fissa e per tutti i dipendenti.

Nel nostro caso avremo 9 anni pari a 108 mesi x 25,82 (o se volete 9 x 309,87) fa esattamente € 2.788,87

Questo è l'importo dell'abbattimento, è contrassegnato con il numero 14 ('QUATTORDICI CERCHIATO') ed è evidenziato anche nella Busta paga TFR immediatamente sotto la casella del NETTO A PAGARE.

A questo punto non resta che sottrarre l'importo della deduzione dal TFR LORDO ANTE 2001 (€ 19.934,94 - € 2.788,87) per ottenere l'imponibile fiscale TFR ANTE 2001 (€ 17.146,07).

Da notare che dalla somma dei 2 imponibili fiscali (vedi numero 8 o OTTO CERCHIATO) si ottiene l'imponibile TFR complessivo di € 27.457,13 esposto in Busta paga TFR.

Applicando l'aliquota del 26,04 all'imponibile di € 17.146,07 ricaviamo l'importo dell'IRPEF ANTE 2001 (non vi è alcuna detrazione) che quindi è una IRPEF NETTA.

L'importo è di € 4.464,84 ( € 17.146,07 x 26,04%) il quale, sommato all'IRPEF NETTA POST 2000 (€ 2.488,75) ci dà l'importo dell'IRPEF NETTA COMPLESSIVA (€ 6.953,59) che corrisponde anche alla voce 10 in Busta paga TFR (casella 'IMPOSTA NETTA' nel piede del cedolino TFR).

Il NETTO a PAGARE complessivo è quindi di € 25.491,55 (VEDI PARTE SINISTRA DEL PROSPETTO DI LIQUIDAZIONE DEL TFR) e si ottiene facilmente sommando le voci di TFR LORDO e sottraendovi il totale dell'IRPEF NETTA (€ 32.445,14 - € 6.953,59).

l'importo di € 25.491,55 corrisponde anche alla voce numero 12 ('DODICI CERCHIATO') in Busta paga tfr e cioè al NETTO A PAGARE.

A questo punto, confrontando il PROSPETTO DI LIQUIDAZIONE DEL TFR con la Busta paga TFR ci accorgiamo che tutte le cifre quadrano e sono coincidenti.

Ti potrebbero anche interessare:


Esempio lettera dimissioni

Busta paga TFR

Calcolo del Trattamento di Fine Rapporto (TFR) con Excel

Calcolo della busta paga con Excel

Calcolo IRPEF con Excel

Calcolo detrazione fiscale con Excel

Come funziona il conguaglio fiscale?

Torna a:




Come si legge una busta paga

Mini guide per il consumatore on-line


Home page MC2 E-Learning



Dr.Maurizio Cucchiara

Amministratore unico
MC2 E-Learning S.a r.l.
Formazione per il Web
autore del corso:
"VBA Corso Base"
disponibile on line su questo sito
http://www.mc2.it/html/vba.html





PROMOZIONE ESTIVA:

SCONTO 50% SU TUTTI I CORSI MC2.IT

VISITA WWW.MC2.IT!

Sconto 50% su tutti i corsi mc2.it solo per agosto 2014!

SOLO DAL 1 AL 31 AGOSTO 2014!



NOVITA'!

'VIDEO TUTORIAL
DOWNLOAD AREA'

(Fai clic sull'immagine
qui sotto per vedere
una anteprima della
pagina di accesso)



L'accesso è riservato agli iscritti ai corsi on line www.mc2.it

Acquista anche uno solo
dei nostri corsi
per avere immediatamente
accesso alla
'Videotutorial Download Area': è facile, basta un clic:

http://www.mc2.it



Condividi sui social network:

Social buttons



Iscriviti al nostro
canale Youtube!


Iscrivi al nostro canale Youtube

Iscrivimi ora



Potrai restare aggiornato
sui nostri più recenti
video-tutorial su:
Microsoft Access ed Excel
e molto altro...


Cerca sul web con Google: