Logo Einstein grigio sfumato
e = m x c al quadrato

Lavorare da casa assemblando

Molte aziende offrono la possibilità di fare piccoli lavori di assemblaggio, non soltanto di collanine e articoli di bigiotteria, ma anche di montaggio di prodotti anche più complessi, sulla base di specifiche istruzioni fornite dal committente




Lavorare da casa assemblando può senza'altro rivelarsi un'occupazione divertente e redditizia.

Molte aziende offrono la possibilità di fare piccoli lavori di assemblaggio, non soltanto di collanine e articoli di bigiotteria, ma anche di montaggio di prodotti più complessi, sulla base di specifiche istruzioni fornite dal committente e di un sia pur minimo bagaglio di conoscenze tecnico pratiche che vi serve aver acquisito preliminarmente.

Il lavoro di asseblaggio non ha niente a che vedere con la vendita, per cui un primo criterio per valutare l'affidabilità di una proposta è verificare che:

1. Non vi venga addebitato alcun costo per le parti da assemblare ed eventuali materiali accessori

2. Non vi sia richiesto di vendere i prodotti.

3. Le istruzioni e i termini contrattuali siano ben chiari sia sul lavoro da eseguire che sul prezzo da corrispondervi per il lavoro finito.

I lavori di assemblaggio manuale affidati a lavoratori a domicilio o a lavoratori tele-domiciliari, fanno parte dello sviluppo complessivo di una industria o artigianato dei manufatti e cioè di prodotti e articoli di qualità, che non possono essere prodotti in serie o standardizzati, oltre un certo limite.

Lavorare da casa assemblando non richiede solitamente alcun investimento da parte dei lavoratori.

I piccoli strumenti e utensili necessari a questo tipo di lavoro si riducono a martello, cacciavite e ad un paio di forbici nella maggior parte dei casi.

I materiali accessori e i componenti da assemblare sono forniti dal committente, quindi tutto quello che vi resta da fare è assemblare il prodotto finito secondo le specifiche fornitevi.

Un altro aspetto molto importante da considerare è in che modo cercare i migliori committenti di lavori di assemblaggio prodotti.

In acuni casi sul sito internet dell'azienda che intende decentrare questi lavori potete trovare la lista dei prodotti da confezionare e magari anche la paga o la tariffa di cottimo per il lavoro finito.

Se invece queste informazioni non sono rintracciabili su Internet, allora vi conviene senz'altro contattare direttamente l'azienda per acquisire queste informazioni durante il contatto diretto.

Guardando e confrontando la lista dei possibili committenti potrete farvi un'idea del tipo di prodotti e di lavorazioni necessarie.

Date la precedenza a quelli che probabilmente riuscireste a completare nel minor tempo possibile in base alle vostre abilità e competenze. Da privilegiare inoltre quei prodotti che richiedono meno materiali.

Facciamo un esempio: supponiamo che il vostro compito sia quello di assemblare dei porta tovaglioli. L'azienda vi pagherà probabilmente in ragione di unità di prodotto finito.

Per unità si intende la confezione di vendita. Alcune unità consistono in effetti di 50 tovaglioli, altre di 20, a seconda delle dimensioni del prodotto o unità di vendita. Quello dei porta tovaglioli è soltanto un esempio.

Diciamo quindi che l'unità di vendita sia di 50 tovaglioli. Il prezzo dovrebbe aggirarsi sui 55 - 74 Euro per unità. Quindi se assemblate 3 unità da 50 pezzi, il totale è di 150 pezzi o tovaglioli. Dovreste quindi ricevere un assegno di circa 165-222 Euro. Meno il costo dei materiali necessari.

Quando riuscite a contattare un' azienda disposta a decentrare a lavoratori domiciliari l'assemblaggio di parte dei propri prodotti, le domande da porre sono le seguenti:

1) Da quanto tempo opera sul mercato quell'azienda?
2) Quando e con quale periodicità sarete pagati?
3) E' possibile ricevere un campione del prodotto finito?
4) Sono previsti degli addebiti a vostro carico per i materiali?
5) Vi si richiede anche di vendere i prodotti?

Dopo aver contattato le aziende con le quali avete un interesse a lavorare, dovreste ricevere per posta il kit iniziale materiali con il catalogo istruzioni ed il listino.

Nel catalogo dovrebbero esserci tutti i prodotti che l'azienda fornisce e la paga unitaria che l'azienda vi riconosce dietro consegna del prodotto assemblato e finito.

Nel catalogo dovreste inoltre poter vedere i disegni e quali materiali vi serviranno per realizzare i prodotti.

Normalmente dovrete acquistare il kit iniziale per iniziare a lavorare. Alcune aziende potrebbero chiedervi una somma che può variare dai 15 ai 25 Euro.

Tuttavia, nella maggior parte dei casi, vi capiterà di dover fare gli acquisti successivi di materiali da voi stessi.

Attenzione alle truffe! E' naturalmente preferibile essersi accertati di persona che l'azienda che vi propone lavori di assemblaggio da casa sia un'azienda reale e che vi fornisca il supporto necessario.

Non effettuate mai versamenti via internet ad aziende della cui esistenza non siete certi, perchè è proprio lì che si celano le truffe!



Come lavorare da casa

Sezione lavoro da casa


Home page MC2 E-Learning



Dr.Maurizio Cucchiara

Amministratore unico
MC2 E-Learning S.a r.l.
Formazione per il Web
autore del corso:
"VBA Corso Base"
disponibile on line su questo sito
http://www.mc2.it/html/vba.html





NOVITA'!

'VIDEO TUTORIAL
DOWNLOAD AREA'

(Fai clic sull'immagine
qui sotto per vedere
una anteprima della
pagina di accesso)



L'accesso è riservato agli iscritti ai corsi on line www.mc2.it

Acquista anche uno solo
dei nostri corsi
per avere immediatamente
accesso alla
'Videotutorial Download Area': è facile, basta un clic:

http://www.mc2.it



Condividi sui social network:

Social buttons



Iscriviti al nostro
canale Youtube!


Iscrivi al nostro canale Youtube

Iscrivimi ora



Potrai restare aggiornato
sui nostri più recenti
video-tutorial su:
Microsoft Access ed Excel
e molto altro...


Cerca sul web con Google: