ATTENZIONE! ECCEZIONALE PROMOZIONE ESTIVA - SCONTO 50% SU TUTTI I CORSI MC2.IT - SOLO DAL 1 AL 31 AGOSTO 2014 (vedi colonna di destra)

Logo Einstein grigio sfumato
e = m x c al quadrato

Lavorare da casa come free lance

Lavorare come free-lance potrebbe essere un ottimo punto di partenza per iniziare veramente e definitivamente a lavorare da casa. I free lance sono richiestissimi, molto più di quanto non si creda. Ci sono letteralmente migliaia di posizioni e occupazioni disponibili per i free-lance, soprattutto nel settore aziendale privato.




Dal dizionario "Il Nuovo Economics & Business": Free lance: indipendente. Nel linguaggio della pubblicità, indica un libero professionista che collabora con più di un'agenzia, fornendo lavoro creativo.

Lo stesso termine viene usato nel linguaggio politico, giornalistico, ecc, sempre per indicare un operatore indipendente.

I free lance sono richiestissimi, molto più di quanto non si creda. Ci sono letteralmente migliaia di posizioni e occupazioni disponibili per i free-lance, soprattutto nel settore aziendale privato.

Non è una novità che piccole, medie e grandi aziende affidino all'esterno determinati compiti e mansioni a free lance esterni.

Attenzione a non confondere il free lance con il libero professionista, che esercita una delle libere professioni previste dall'ordinamento giuridico italiano e che deve essere obbligatoriamente iscritto ad un Albo o Ordine.

Un free lance, o lavoratore indipendente, è qualcuno che funziona con un contratto di lavoro autonomo. Esso si differenzia anche dal contratto di collaborazione a progetto, con il quale non ha niente a che fare.

I free lance agiscono in veste di specialisti o di esperti, nel loro campo. Ciò non significa che essi abbiano bisogno di avere dozzine di certificati e diplomi appesi al muro della loro stanza.

I free lance hanno soltanto bisogno di essere abili e ben consapevoli del lavoro da svolgere.

Il punto è che proprio per le modalità, massima flessibilità di orari e totale assenza di vincoli di subordinazione, più che per le caratteristiche, il lavoro del free-lance è quello che più si presta ad essere eseguito da casa.

Le caratteristiche di un lavoro free-lance, è vero, possono variare di caso in caso, per esempio può esserci la necessità di spostarsi per incontrare o intervistare persone, ma poichè la componente maggiore del lavoro del free lance è di natura intellettuale (analisi, calcoli, presentazioni e rapporti) e dato che oramai le informazioni viaggiano quasi tutte in Rete, lavorare da casa free lance diventa una concreta possibilità per una miriade di situazioni differenti.

C'è tanta richiesta di free lance da parte delle imprese per diversi motivi: quando un progetto o una commessa deve essere portata a termine assolutamente entro una certa data, quando all'azienda mancano determinate professionalità o deve far fronte ad improvvisi picchi di lavoro, quando deve sostituire qualcuno venutole improvvisamente a mancare, e così via.

Spesso un datore di lavoro non è in grado di permettersi di affrontare i costi relativi all'assunzione di nuovo personale dipendente e neppure quelli di un contratto di collaborazione a progetto per un tempo determinato.

I free lance godono di alcuni grossi vantaggi, tra i quali quello di tenersi il 100% del compenso lordo (ritenuta d'acconto irpef alla fonte a parte) e, poichè non sono impiegati, sono essi stessi responsabili per le loro tasse, per cui non subiscono altre trattenute.

Inoltre non hanno bisogno di essere assicurati, autorizzati ecc, devono solo dimostrare al committente di essere in grado di eseguire un dato lavoro in piena autonomia e fornendo quindi un determinato risultato entro una certa data.

Infine un free-lance può lavorare per conto di più aziende, anche contemporaneamente, a patti che rispetti le regole concordate.

Stiamo parlando di "impiego in proprio" (self-employment) alla massima espressione.

Tra le tipologie di compiti affidabili ad un free lance rientrano tipicamente:

- tenuta della contabilità di una piccola azienda;
- svolgimento di servizi di traduzione;
- consulenza linguistica;
- elaborazione di testi creativi, ad esempio promozione e pubblicità;
- progettazione di siti web;
- sviluppo di software;
- fornitura di testi di natura tecnica o di lettere commerciali;
- inserimento dati;
- ricerche di informazioni sia su internet che off line;

e di tanti altri compiti che stanno nel mezzo.

Esistono tutta una serie di servizi e progetti, talvolta anche stravaganti.

Vediamo ora quali sono i punti da tenere in considerazione durante la ricerca di occasioni di lavoro indipendente o free lance da casa, con particolare riguardo ad Internet.

Esistono sulla Rete infatti dei siti di intermediazione di progetti free-lance, il più importante dei quali e forse il più noto è www.elance.com.

A questo sito partecipano free-lancers di tutte le nazionalità, compresa l'Italia.

Questi siti sono una mezza via tra i siti di aste e quelli di ricerca lavoro: se volete sono un incrocio tra un Monster.it e un eBay.it

Come nei siti di lavoro ci si registra e si depositano curriculum e portfolio (referenze).

Come nelle aste on-line si fanno delle "offerte" o "rilanci", in inglese: "bids", sui progetti che i committenti pubblicano periodicamente ed in base alle loro necessità.

Ma vediamo più nel dettaglio come funziona il meccanismo.

Prima di tutto, quando vi accollate un progetto vi ripromettete di portarlo a compimento sulla base di determinati parametri, come il rispetto delle scadenze, il compenso pattuito, gli acconti, le spese, ecc.

Prima di ricevere l'incarico e di poter lavorare ad un progetto, visto che probabilmente non sarete gli unici ad esservi interessati, doverete fare la vostra "offerta".

Il termine "bid" o "offerta" potrebbe essere frainteso: in realtà non vi viene affatto richiesto di versare somme in denaro (come nel caso di eBay), piuttosto si tratta di dichiarare il prezzo, o compenso, per il quale siete disposti ad accettare il progetto e ad essere pagati dal committente.

Per fare un ulteriore esempio pratico, supponiamo che troviate un'azienda che sta cercando qualcuno per scrivere una serie di comunicati stampa per la loro nuova linea di prodotti.

Voi fate un'offerta di € 75,00 a comunicato stampa, incluse 3 revisioni cadauna. L'azienda committente riceverà probabilmente diverse "offerte" da altri free-lancers interessati a prendere quell'incarico, tra i quali sceglierà quello che avrà fatto l'"offerta" più "conveniente".

Ma come fa l'azienda committente a determinare il miglior candidato per quel lavoro? La scelta si baserà solo parzialmente sul valore monetario dell'"offerta". Più specificamente l'azienda vorrà capire se voi siete qualificati per fare quel lavoro, per cui fare l'offerta più bassa non implica necessariamente ottenere il lavoro stesso.

Le vostre qualificazioni sono determinate dal vostro portfolio, o profilo, nel quale avrete specificato quali altri progetti simili avete portato a compimento, con quali risultati e per quali committenti.

Poichè molte aziende fanno un uso continuativo di questo tipo di servizi, le vostre abilità e il vostro livello di esperienza, desumibili dal vostro portfolio dovrebbero accuratamente rappresentare la vostra effettiva capacità di portare a compimento incarichi dello stesso tipo in futuro.

QUesto è quanto, ma dove stà la fregatura, direte voi? Non c'è alcuna fregatura.
Quello di cui vi accorgerete non è altro che la dinamica di un mercato nel quale si incontrano offerta e domanda di lavoro occasionale specializzato.

Per cui, così come progetti che richiedono relativamente poche competenze tenderanno ad essere molto competitivi, così pure progetti che richiedono più competenze o più specializzate tenderanno ad essere molto più remunerativi per i free-lancers più esperti.

Come fare a competere quando fosse presente un elevato numero di "offerenti" per un dato progetto? Diventate semplicemente i migliori offerenti per quel progetto che vi sta a cuore.

Aumentate le vostre conoscenze o fate dei corsi di specializzazione, se necessario, oppure offritevi per fare del tirocinio o degli stages in azienda per aumentare il vostro livello di esperienza.

Ora se volete aumentare le probabilità di prendere lavoro, fate "offerte" su tanti progetti differenti quanti ne potrete ragionevolmente coprire sulla base della vostra attuale area di esperienza.

Non indugiate, cercate e fate offerte, cercate e fate offerte.

Questo è il piccolo vademecum del perfetto free-lancer:

1. Registratevi nei siti che pubblicano progetti: è gratis e così diverrete membri di quel sito. Registratevi in più siti per aumentare le probabilità di ricevere incarichi. Molti free-lancers lavorano su diversi progetti nello stesso tempo. State solo attenti a prendervi gli impegni che poi siete in grado di assolvere.

2. Non basta registrarsi, ma occorre anche riempire la vostra scheda di presentazione e il portfolio. La vostra lettera di presentazione o il vostro curriculum devono essere redatti in modo da catturare l'attenzione ed essere credibili e naturalmente mettere in evidenza tutte le vostre competenze. Evenutalmente fatevi aiutare da qualcuno esperto nella redazione di curriculum e lettere di presentazione. Non avrete una seconda chance di fare una grande "prima impressione"!

3. Ora non vi resta che cercare i progetti disponibili e per i quali vi sentite qualificati. Appena ne trovate uno, fate la vostra "offerta"!

Come già detto prima, ci sono migliaia di progetti disponibili e scommetto che ce ne sono diversi adatti proprio a te. Allora che aspetti? Se stavi cercando da tempo un lavoro indipendente da casa, ecco l'occasione che aspettavi!

Lavorare fre-lance potrebbe essere un ottimo punto di partenza per iniziare veramente e definitivamente a lavorare da casa.




Sezione lavoro da casa


Home page MC2 E-Learning



Dr.Maurizio Cucchiara

Amministratore unico
MC2 E-Learning S.a r.l.
Formazione per il Web
autore del corso:
"VBA Corso Base"
disponibile on line su questo sito
http://www.mc2.it/html/vba.html





PROMOZIONE ESTIVA:

SCONTO 50% SU TUTTI I CORSI MC2.IT

VISITA WWW.MC2.IT!

Sconto 50% su tutti i corsi mc2.it solo per agosto 2014!

SOLO DAL 1 AL 31 AGOSTO 2014!



NOVITA'!

'VIDEO TUTORIAL
DOWNLOAD AREA'

(Fai clic sull'immagine
qui sotto per vedere
una anteprima della
pagina di accesso)



L'accesso è riservato agli iscritti ai corsi on line www.mc2.it

Acquista anche uno solo
dei nostri corsi
per avere immediatamente
accesso alla
'Videotutorial Download Area': è facile, basta un clic:

http://www.mc2.it



Condividi sui social network:

Social buttons



Iscriviti al nostro
canale Youtube!


Iscrivi al nostro canale Youtube

Iscrivimi ora



Potrai restare aggiornato
sui nostri più recenti
video-tutorial su:
Microsoft Access ed Excel
e molto altro...


Cerca sul web con Google: