Soggetto giuridico e soggetto economico

Il soggetto giuridico ed il soggetto economico variano a seconda della forma giuridica adottata dall''azienda e dalle modalità con le quali vengono effettuate la funzione decisionale e quella amministrativa.

In ambito aziendale agiscono diverse tipologie di soggetti fra cui ricordiamo il soggetto giuridico, il soggetto economico, gli amministratori, i finanziatori, i dirigenti, i tecnici e gli esecutori.

Fra questi assumono particolare rilievo il soggetto giuridico e il soggetto economico, i quali variano a seconda della forma giuridica adottata dall'azienda.

Il soggetto giuridico è il titolare dei diritti e dei doveri scaturenti dall'attività aziendale di fronte alla legge: può perciò stipulare contratti e assumere obbligazioni, in quanto investito della personalità di agire in nome e per conto dell'azienda.

In termini sintetici, si può affermare che il soggetto giuridico esercita tutte le funzioni legali inerenti la vita aziendale.

Assume quindi rilevanza esterna in quanto punto di riferimento per coloro che interagiscono con l'azienda e attraverso cui la stessa agisce legalmente nell'ambiente.

Nelle aziende individuali esso coincide con l'imprenditore, mentre nelle società di persone si identifica nelle persone dei soci.

Nelle società di capitali invece, data la presenza della personalità giuridica, esso è rappresentato dalla società stessa, che agisce come un soggetto autonomo rispetto alle persone dei soci.

Il soggetto economico è di più difficile individuazione.

Infatti nella dottrina economico-aziendale italiana esistono due linee di pensiero. In base alla definizione tradizionale il soggetto economico è individuato da coloro che rappresentano gli interessi istituzionali dell'azienda.

Secondo un'altra interpretazione, invece, esso è costituito dai soggetti in cui si accentra il potere decisionale e che, di conseguenza, coincidono con i massimi organi di governo aziendale.

Quest'ultima impostazione, più attuale e coerente, è quella maggiormente seguita.

In base ad essa, il soggetto economico nelle aziende individuali coincide con la persona dell'imprenditore, il quale apporta i capitali
di rischio e allo stesso tempo gestisce e sovraintende l'azienda.

Un analogo ragionamento deve essere effettuato per le società di persone nelle quali, salvo rare eccezioni, i soci apportano il capitale e possono anche amministrare al contempo l'azienda stessa, come nel caso per esempio delle società in accomandita in cui i soci accomandatari sono anche amministratori mentre i soci accomandanti si limitano al solo apporto di capitale.

In altri termini, la funzione imprenditoriale è in capo a tutti o almeno ad alcuni soci, in particolare ai soci amministratori.

Ad essi spetta pertanto la qualifica di soggetto economico.

Ne consegue che, di norma, nelle aziende individuali e nelle società di persone il soggetto economico coincide con quello giuridico.

Diversamente da quanto avviene nelle società di persone, in quelle di capitali si ha invece una separazione netta tra i soci e la società stessa, la quale gode della cosiddetta personalità giuridica.

Pertanto mentre la figura del soggetto giuridico è facilmente individuabile, in quanto viene a coincidere con la società, più complesso è invece determinare il soggetto economico.

Esso, in linea di massima, non può che essere rappresentato dalla maggioranza dei soci.

Questo in virtù del fatto che la maggioranza, in assemblea, stabilisce le linee guida della gestione, riuscendo in tal modo a perseguire i propri fini a scapito della minoranza.

Quest'ultima risulterebbe quindi esclusa dalla configurazione di soggetto economico, poichè non riesce ad esercitare il proprio potere decisionale.

A questo proposito occorre però mettere in evidenza il fatto che, soprattutto nelle società a larga base azionaria, la corretta individuazione della maggioranza non è impresa agevole, a causa del notevole frazionamento del capitale, il quale consente spesso il totale controllo delle assemblee con una esigua maggioranza relativa.

Qualora nella società fosse impossibile individuare un gruppo di comando a causa dell'eccessiva polverizzazione delle azioni in circolazione, come nel caso delle public company, il soggetto economico sarebbe invece configurabile nel consiglio di amministrazione o nell'amministratore, in forza della delega dei poteri da parte dell'assemblea che lo rende detentore delle leve decisionali.

In questo modo si opera il trasferimento della funzione imprenditorial dai detentori del capitale ai detentori dell'effettivo potere di governo, in breve dai soci agli amministratori.

In effetti, in molte società azionarie moderne, la funzione imprenditoriale risulta notevolmente spersonalizzata poichè è spesso frazionata al punto da non permettere una sua facile identificazione.





Tutorials di Economia


Home page MC2 E-Learning



Dr.Maurizio Cucchiara

Amministratore unico
MC2 E-Learning S.a r.l.
Formazione per il Web
autore del corso:
"Corso Base di Microsoft Access"
disponibile on line su questo sito
http://www.mc2.it/html/access.html

Condividi sui social network:

Social buttons



Iscriviti al nostro
nuovissimo
canale Youtube!


Iscrivi al nostro canale Youtube



Potrai restare aggiornato
sui nostri più recenti
video-tutorial su:
Microsoft Access ed Excel
e molto altro...



Cerca sul web con Google:






Iscriviti alla newsletter: E' GRATIS! (?)

 Nome: (?)

 (?)

e-mail: (?)

 (?)

Newsletter:

formato preferito:

Microsoft Access (?)

Impariamo Excel e il VBA(?)

Internet "da zero"! (?)

Html (?)

Consiglio

(?) = Aiuto

Leggi qui la Informativa completa sulla privacy.